Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Documenti Precariato Linee di indirizzo sui contratti di lavoro a tempo determinato nella PA

Linee di indirizzo sui contratti di lavoro a tempo determinato nella PA

 
Il 19 marzo 2008 il Ministro per le riforme e l'innovazione, Luigi Nicolais, ha firmato, la Circolare contenente "Linee di indirizzo in merito alla stipula di contratti di lavoro subordinato a tempo determinato nelle pubbliche amministrazioni". Il conferimento di incarichi individuali di lavoro autonomo è subordinato ad esperti di "particolare e comprovata specializzazione universitaria" e non solo (come in precedenza) "di provata competenza".

Questo riduce i casi in cui sì può fare ricorso a questa tipologia di incarichi, al fine anche:
  • di rendere gli incarichi più rispondenti alle esigenze di alta professionalità;
  • di evitare l'uso distorto fatto dalle amministrazioni negli ultimi anni, che vi hanno fatto ricorso anche per esigenze connesse con compiti di basso profilo favorendo il formarsi di precariato;
  • di garantire che le rigide disposizioni sul lavoro flessibile di tipo subordinato non spingano nella direzione della compensazione attraverso un più diffuso ricorso alle tipologie di lavoro autonomo.

La norma nasce come reazione al contesto storico caratterizzato dall'emergenza del precariato, causato dal cattivo uso del lavoro flessibile, utilizzato come strumento per eludere il princìpio costituzionale della concorsualità (regola primaria in materia di accesso nella pubblica amministrazione), ricorrendo a forme di reclutamento semplificate che non hanno dato sufficiente garanzia del rispetto dei principi di imparzialità e trasparenza.

La circolare è attuativa delle disposizioni previste dalla legge finanziaria 2008 (articolo 3, comma 79)

Azioni sul documento
« settembre 2017 »
settembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930