Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Consiglio Direttivo RELAZIONI CD Relazione sul Consiglio Direttivo del 20 dicembre 2006

Relazione sul Consiglio Direttivo del 20 dicembre 2006

INFORMAZIONI
 
 
QUESTIONI SCIENTIFICHE
 
Il 18 dicembre è stata completata con successo l’installazione delle componenti della Fase-1 del progetto NEMO. La Junction box e la minitorre di 4 piani (con annessi sistemi di controllo e distribuzione della potenza, di trasmissione dati e di posizionamento del rivelatore) sono state poste in mare presso il Test Site Sottomarino dei Laboratori Nazionali del Sud a 2100 m di profondità. Subito dopo la verifica della piena funzionalità del sistema è iniziata l’acquisizione dei dati.
Il prof. Emilio Migneco ha evidenziato il contributo determinante del Personale dei Laboratori al raggiungimento dell’Impresa sottolineando altresì la scelta strategica di realizzare un modulo completo di tutti gli elementi critici del rivelatore che sta già permettendo di validare le tecnologie proposte per la realizzazione del Km3.
 
Dal prossimo marzo partiranno le procedure previste per la nomina del nuovo Direttore Generale del CERN che nel 2008 affiancherà il Dr. Robert Aymar nell’ultimo anno del suo mandato. Nella riunione di Dicembre il Council ha ritenuto, a larga maggioranza, che non ci fossero situazioni d’emergenza che rendessero necessario il rinnovo dell’attuale Direttore.
Continuano i lavori dell’apposito gruppo istituito dal Council per l’elaborazione di una proposta sull’adeguamento delle proprie strutture organizzative per lo svolgimento della nuova funzione di Consiglio Europeo delle particelle elementari. Per marzo è previsto un draft sul futuro assetto dello Strategy Working Group che diventerà operativo entro giugno.
 
Il prossimo 16 febbraio, presso i Laboratori Nazionali di Frascati è previsto un Workshop per affrontare le tematiche del 7° Programma Quadro della Ricerca Europea nell’ottica di una strategia che inserisca in modo coordinato e funzionale le attività dei Progetti Europei all’interno dell’Ente nel rispetto del suo ruolo istituzionale.
 
Nell’ambito della manifestazione “2007 Primavera italiana – Italia in Giappone”, organizzata dall’Ambasciata Italiana a Tokyo, l’INFN parteciperà all’organizzazione di un Workshop sulla ricerca nucleare italiana delle particelle che si terrà nella capitale giapponese presso l’Istituto italiano di Cultura. “Primavera italiana 2007 prevede oltre 200 eventi finalizzati ad una presentazione integrata del commercio, dell’innovazione tecnologica, della cultura e del turismo italiano.
 
 
Finanziaria 2007 E ASSUNZIONI
 
Allo stato attuale la politica del Governo per gli EPR prevede:
 
- un disegno di legge, approvato dal Consiglio dei Ministri del 1° dicembre u.s. per il conferimento al Governo di una delega al riordino degli Enti Pubblici di Ricerca non strumentali vigilati dal MiUR, nel rigoroso rispetto della loro autonomia costituzionalmente garantita. Tale provvedimento sostituisce la soppressione dei vertici prevista, anche per gli EPR, dall’art. 42 del DdL iniziale;
 
- la non applicazione agli EPR del taglio delle spese intermedie previsto dal decreto Bersani;
 
- il Fondo ordinario per gli Enti è aumentato di 120 M€ rispetto al 2006 anche se, al momento, rimane il taglio ai ministeri che per il MiUR è di 207M€ (l’effetto complessivo tradotto in proporzione per l’Istituto è un ammanco di circa 14 M€);
 
- un fondo di 20 M€ (che diventeranno 30 M€ nel 2008) per l’assunzione di Personale a tempo determinato che negli ultimi 5 anni abbia complessivamente prestato servizio per almeno 3 anni e che sia stato assunto attraverso una pubblica selezione;
 
- la possibilità per gli enti di ricerca di procedere ad assunzioni nel 2008 e 2009, il limite all’emissione di Bandi di concorso è pari al 90% del turnover, mentre, un ulteriore 10% potrà essere approvato dal Ministero;
 
- un apposito stanziamento di 37,5 M€ per l’assunzione di Ricercatori (e Tecnologi) negli EPR (7,5 M€ per il 2007 e 30 M€ nel 2008).
 
In considerazione di ciò l’Istituto ha predisposto il Bilancio del 2007 e la propria strategia sul Personale.
 
Il taglio dei fondi agli EPR, seppure ridotto rispetto quanto previsto inizialmente dal DdL, ha portato ad un Bilancio di Previsione per il 2007 che consente la piena funzionalità dell’Ente solo per un semestre. Occorrerà, pertanto, recuperare ulteriori risorse entro il primo trimestre. Eventuali assegnazioni verso la fine dell’anno non permetterebbero di far fronte agli impegni economici con scadenze distribuite nel corso di tutto l’anno e risulterebbero utilizzabili solo in parte.
 
La proposta dell'Ente in merito all'utilizzo della deroga al blocco delle assunzioni, nella quale rientrano tutti i vincitori dei concorsi approvati nel 2003, è in attesa dell'assenso della Funzione Pubblica, a seguito del quale verranno deliberate le relative assunzioni.
L'Istituto si sta attrezzando per utilizzare al meglio gli strumenti offerti dalla Finanziaria per cercare di risolvere la situazione dei rimanenti vincitori di concorso. Attraverso la stabilizzazione dei precari, il piano di assunzioni straordinarie per ricercatori (e Tecnologi) e l'utilizzo del turnover l'Ente si prefigge di arrivare, entro il 2009, a circa 2070 dipendenti (a fronte degli attuali 1783). Si prevede altresì una corrispondente riduzione del Personale a tempo determinato il cui costo passerebbe da 9 M€ a 2,9 M€. La spesa complessiva per il Personale arriverebbe a circa 153 M€ e pertantol’Istituto ha elaborato la previsione di spesa per i prossimi bilanci con una richiesta di finanziamento di 295 M€ per il 2008 e di 315 M€ per il 2009.
 
A partire dal 2007, l’Istituto è intenzionato a bandire tutti i concorsi per il Personale Tecnologo e Ricercatore a livello nazionale mentre quelli per il Personale Amministrativo e Tecnico continuerebbero a prevedere le Strutture di prima assegnazione.
 
Inoltre l’Istituto ha iniziato a valutare i termini per l’applicazione dell’art.15, per il Personale Tecnologo e Ricercatore, nel confronto con le OO.SS previsto dal CCNL.
 
 
VARIE
 
È stata distribuita la bozza del Piano Triennale 2007-2009 la cui approvazione è prevista nella Giunta Esecutiva di metà gennaio.
 
È stato nominato il nuovo addetto stampa dell’Ente.
 
È in preparazione uno schema di Convenzione quadro tra l’INFN e le Regioni italiane a seguito del quale verrà nominato per ciascuna Regione un Rappresentante dell’Ente che curerà i rapporti istituzionali e l’attuazione di programmi regionali.
 
Il prof. Gianni Zumerle ha aggiornato il Direttivo sulla situazione del sistema informatizzato. Si prevede, almeno per il primo semestre del 2007, di mantenere il vecchio sistema in parallelo con il nuovo che partirà principalmente a livello centrale. È altresì previsto un apposito piano di formazione.
 
Sono stati assegnati alle Strutture i fondi FAI, il numero di assegni di ricerca e delle Conferenze per l’anno 2007.
 
 
DELIBERE
 
 
REGOLAMENTO MISSIONI
 
Il Regolamento sarà inviato al MiUR per i controlli di legittimità e di merito previsti dall'art.8 comma 4 della legge 168/89 e diventerà operativo dopo la sua approvazione. Si prevede altresì l’estensione di tale regolamento al Personale associato.
 
 
BILANCIO 2006
 
Il prof. Benedetto D'Ettorre Piazzoli ha illustrato la delibera concernente le variazioni al “Bilancio di Previsione per l’Esercizio Finanziario 2006” e al relativo Addendum "Analisi Programmatica e Funzionale della Spesa":
 
Sono previste maggiori entrate accertate paria 2,84 M€ provenienti dall’incremento del contributo ordinario dello stato a seguito del piano di riparto del fondo ordinario 2006 per gli enti e le istituzioni di ricerca. L’assegnazione a favore dell’INFN per il corrente anno è stata fissata in 272M€.
 
Le maggiori spese finanziate ammontano a 2,84 M€ (2 M€ nel capitolo "costruzione apparati", 0,2 M€ per contributo al consorzio RFX e 0,64 M€ ad integrazione del "fondo per i rinnovi contrattuali”) e risultano coperte dalle anzidette maggiori Entrate.Si provvederà pertanto, al conseguente adeguamento delle previsioni di competenza del “Bilancio di previsione 2006”.
 
 
BILANCIO DI PREVISIONE 2007
 
Come stabilito nel decreto ministeriale relativo alla ripartizione per il 2006 del fondo per la ricerca (il cosiddetto Fondone), si è proceduto alla formulazione del Bilancio di Previsione 2007 considerando il 95% (258,4 M€) dell’assegnazione 2006, oltre all’importo attribuito dal MEF a copertura delle spese per le assunzioni effettuate negli anni 2003, 2004 e 2005, e ad entrate diverse per recupero crediti e varie previste in 1,6M€ per un totale di 262,5 M€.
 
A fronte di 262,5M€ di Bilancio complessivo sono previsti:
- 62,3M€ (24%) per la ricerca (-16,6M€ rispetto al 2006 che prevedeva il 29%),
- 47,5M€ (18%) per il funzionamento delle Strutture (-19,6M€ rispetto al 2006 che prevedeva il 24,5% per tutto il funzionamento)
- 140M€ (53%) per le spese del Personale (+12,8M€ rispetto al 2006 che prevedeva il 46,5%).
- 12,7M€ (5%) altre spese (Fondi Centrali, Partecipazione a Consorzi, e Fondo di Riserva)
 
Le riduzioni più significative riguardano il funzionamento dei Laboratori nazionali (elettricità), i versamenti al GARR e al Consorzio EGO. Inoltre non rimangono margini sulle Collaborazioni internazionali.
 
A titolo di raffronto se l’Istituto avesse mantenuto il finanziamento assegnatogli nel 2001, rivalutato del solo tasso d’inflazione, avrebbe oggi un bilancio di 321M€.
 
Il Responsabile della Direzione Affari Amministrativi ha informato il Direttivo che a gennaio è previsto un assestamento in funzione dell’entrata in vigore della Finanziaria 2007.
 
 
CONVENZIONI – AFFARI INTERNAZIONALI
 
- approvazione dello schema di “Protocollo Aggiuntivo alla Convenzione tra INFN e l’Università degli Studi di Pavia relativo all’utilizzo dei locali della “palazzina” sita in Via Ferrata snc”;
 
- approvazione dello schema di "Addendum al Protocollo d’Intesa tra l’Associazione per l’Insegnamento della Fisica, l’INFN, l’Unità di Ricerca di Padova dell’INFM, l’Università di Padova, il Comune di Padova e la Direzione Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Veneto per l’attuazione di un programma comune finalizzato all’orientamento ed all’educazione dei giovani verso le discipline scientifiche”;
 
- approvazione dello schema di “Accordo di Collaborazione tra INFN e Società Gilardoni S.p.A..
 
 
AFFARI AMMINISTRATIVI
 
- approvazione versamento a favore del Consorzio RFX per l’anno 2006, (L.N.L.);
 
- approvazione del Piano triennale dei lavori ex art.128 D.Lgs. 163/06 da eseguire nel triennio 2007 2009 ed il relativo elenco dei lavori da avviare nel 2007. Questo piano è parte integrante del Bilancio preventivo 2007. I Direttori delle Strutture sono delegati a dare attuazione agli adempimenti previsti dal suddetto D.Lgs. con particolare riferimento alle nomine dei responsabili di procedimento;
 
- affidamento commessa licitazione privata alla Ditta SODEXO ITALIA S.p.A. per il servizio mensa e gestione del bar dei L.N.G.S. per un triennio (l’importo per ciascun pasto è pari a € 7,13 euro);
 
- trasferimento all’Ufficio del “Commissario Delegato per il superamento dello stato di emergenza del sistema Gran Sasso” dell’incarico di completare i lavori di manutenzione straordinaria di tutte le canalizzazioni dell’aria all’interno dei laboratori sotterranei dei L.N.G.S..
 
 
RINNOVO CARICHE
 
- Il prof. Domenico De Pasquale è stato nominato per il prossimo triennio Responsabile del Gruppo Collegato alla Sezione di Catania con sede presso l’Università degli Studi di Messina.
 
 
POLIZZA SANITARIA
 
Preso atto della sentenza del Consiglio di Stato è stata approvata una delibera che prevede il proseguimento della copertura assicurativa per le spese sanitarie dei dipendenti, prevista nel contratto stipulato in data 20 giugno 2005 con UNIPOL in ATI con UNISALUTE, fino alla naturale scadenza del 30 giugno 2010.
In quest’ambito ho chiesto informazioni in merito al passaggio alla cassa sanitaria e alla situazione del Personale che attualmente non si avvale della Polizza sanitaria.
È stata confermata la previsione del passaggio alla cassa sanitaria entro il 1 luglio 2007 ed altresì la possibilità "una tantum" di rientro dei dipendenti che non avessero aderito o che avessero rinunciato alla copertura assicurativa per le note vicende.
 
 
PROGRESSIONI ECONOMICHE PER I LIVELLI APICALI
 
È stato approvato il bando della procedura selettiva per l'attribuzione della prima e della seconda progressione economica di cui all'art. 53 del CCNL 1998- 2001, riferita all'anno 2006 per quanto riguarda la decorrenza degli effetti giuridici ed economici e il possesso dei requisiti d’ammissione, per i seguenti profili, livelli e numero di posti:
 
prima progressione economica
 
PROFILO - LIVELLO                   N.POSTI
Collaboratore Tecnico E.R.- IV            111
Operatore Tecnico - VI                          37
Ausiliario Tecnico - VIII                           6
Funzionario di Amm.ne - IV                   38
Collaboratore di Amm.ne - V                 32
Operatore di Amm.ne - VII                      4
 
seconda progressione economica
 
PROFILO - LIVELLO                   N.POSTI
Collaboratore Tecnico E.R.- IV              68
Operatore Tecnico - VI                         17
Funzionario di Amm.ne - IV                    8
Collaboratore di Amm.ne - V                 11
Operatore di Amm.ne - VII                      1
 
Le disposizioni contenute nel CCNL 2002-2005 stabiliscono una disciplina più favorevole di quella definita nell’art.53 del CCNL 1998-2001, gli effetti giuridici ed economici dell’attuale selezione decorrono infatti dal 1° gennaio del 2006, è pertanto necessario che il Personale iscritto al precedente bando del 2005 ripresenti la domanda per l’attuale concorso. Le domande dovranno essere presentate alla Direzione della Struttura di appartenenza entro il 2 febbraio 2007.
 
 
PERSONALE
 
- ratifica delibera G.E. relativa all’autorizzazione alla delegazione dell’INFN abilitata alla trattativa integrativa a livello nazionale alla sottoscrizione del Contatto Collettivo Nazionale Integrativo (CCNI) sulla “Quota del fondo per il trattamento accessorio dell’anno 2006 da destinare all’applicazione dell'art 53 del CCNL” concordato in data 3 novembre 2006 con le delegazioni sindacali;
 
- approvazione del documento di indirizzo recante “Criteri generali per le selezioni nazionali di Personale Tecnologo da assumere con contratto a tempo determinato”.
Il documento prevede la cadenza annuale delle selezioni (per titoli ed esami) indette con deliberazione del C.D. distintamente per ogni tipologia professionale;
 
- per l'anno 2006 sono state indette 5 distinte selezioni nazionali per Tecnologi a tempo determinato per complessivi 25 posti conformemente alle tipologie prospettate nel Direttivo di novembre;
 
- emissione n.2 bandi di concorso per il conferimento di un assegno di ricerca scientifica da usufruire presso i L.N.S.;
 
- emissione n.2 bandi di concorso per il conferimento di un assegno di ricerca scientifica da usufruire presso la Sez. di Roma;
 
- emissione bando di concorso per l’assegnazione di n.20 borse di studio per neolaureati, per l’avviamento all’attività scientifica, da usufruire presso le Strutture dell’INFN;
 
- approvazione atti concorso per l'assegnazione di n.10 borse di studio post-doctoral per fisici teorici stranieri, da usufruire presso le Strutture dell’INFN;
 
- inserimento nuovi temi di ricerca al bando di concorso n.11850/06 relativo all’assegnazione di n.16 borse di studio per Tecnologi nei settori meccanico, elettronico, impiantistico ed informatico-elettronico da usufruire presso le Strutture dell’INFN;
 
- autorizzazione proroga congedo straordinario dipendente della Sez. di Pisa presso il CERN;
 
- autorizzazione proroga congedo straordinario dipendente dei L.N.F. presso il CERN;
 
- autorizzazione congedo straordinario dipendente Sez. di Roma presso il CERN;
 
- assegnazione di un contratto ex art. 23 (Tecnologo) presso il C.N.A.F. nell’ambito del contratto UE n.031688 (Progetto EGEE II);
 
- assegnazione di un contratto ai sensi dell'ex art. 15 - comma IV lettera A) del CCNL 94-97 presso i L.N.F. nell’ambito del progetto “SPARX” finanziato dal MIUR-FIRB;
 
- assegnazione di un contratto ai sensi dell'ex art. 15 - comma IV lettera B) del CCNL 94-97 presso la Sez. di Roma Tre nell'ambito dei contratto UE n.026634 (Progetto EUChinaGRID);
 
- assegnazione di un contratto ai sensi dell'ex art. 15 - comma IV lettera B) del CCNL 94-97 presso i L.N.L. nell'ambito dei contratto UE n. RII3-CT-2003-506395 (Progetto CARE);
 
- assegnazione di un contratto ex art. 23 (Tecnologo) presso la Sez. di Roma nell'ambito dei contratto UE n. RII3-CT-2004-50222 (Progetto ILIAS);
 
- modifica imputazione di spesa del costo complessivo di un contratto d'opera ai sensi degli art. 2222 e seguenti del codice civile presso la Sez. Catania dai fondi INFN ai fondi del progetto EUMedGRID;
 
- modifica imputazione di spesa del costo complessivo di un contratto d'opera ai sensi degli art. 2222 e seguenti del codice civile presso la Sez. Catania dai fondi INFN ai fondi del progetto EUChinaGRID;
 
- stipula n.18 contratti d'opera ai sensi degli art. 2222 e seguenti del codice civile - fondi esterni e overhead - (BA, CA, FI, 2 GE, 2 PG, 2 PI, 2 TO, LNF, LNGS, LNL, LNS, CNAF, A.C. e Presid.);
 
- proroga n.3 contratti ex art. 23 (2 Tecnologi e un Primo Tecnologo) su fondi overhead (GE, LNF e LNGS);
 
- assegnazione n.5 contratti ai sensi dell'ex art. 15 - comma IV lettera A) del CCNL 94-97 su fondi overhead (MI B., Roma Tre, LNGS, LNS e CNAF);
 
- proroga n.6 contratti ai sensi dell'ex art. 15 - comma IV lettera A) del CCNL 94-97 su fondi overhead (FE, MI, LNS e 3 A.C.).
Azioni sul documento
« settembre 2017 »
settembre
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930