Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Consiglio Direttivo Documenti Nota Informativa del Consiglio Direttivo del 26 -27 marzo 2009

Nota Informativa del Consiglio Direttivo del 26 -27 marzo 2009

Situazione dei Contratti a tempo determinato

PREMESSA DEI RAPPRESENTANTI DEL PERSONALE IN CONSIGLIO DIRETTIVO

Nel Consiglio Direttivo del 26 e 27 marzo 2009 si è ampiamente discusso della situazione del Personale con contratto a tempo determinato. Attraverso grafici è stato illustrato l'andamento, negli ultimi anni, della Pianta Organica e della relativa copertura, sia in termini assoluti che percentuali. Il tutto è stato confrontato con l'andamento del numero di contratti a tempo determinato. L'ultimo grafico riporta infatti le posizioni complessive di Personale (a tempo determinato e indeterminato) in percentuale rispetto alla Pianta Organica.

Il Consiglio Direttivo ha ritenuto opportuno emettere in merito la seguente nota informativa.

NOTA INFORMATIVA

Le posizioni a tempo indeterminato nell’INFN a fine aprile rappresentano il 97% della Pianta Organica attuale.

Le posizioni di dipendente (tempo indeterminato e tempo determinato) nell’Istituto sono complessivamente il 113% della Pianta Organica attuale fissata in 1906 unità.

E’ necessario attivare misure che incentivino la valorizzazione e l’impiego delle professionalità che attualmente hanno contratti di lavoro dipendente con l’Istituto in settori esterni all’Istituto.

Questo in ragione delle attuali restrizioni legislative sul tempo determinato che vengono quantificate in un budget dell’ordine di 2,5Meuro ovvero circa 60-70 posizioni con profili diversi, ben al di sotto del numero di persone a tempo determinato che ammonta a circa 290 unità, a fronte di un piano di assunzioni 2009 di circa 40 unità di cui una trentina in virtù delle stabilizzazioni su fondi 2008.

Nel prossimo anno il tempo determinato potrà contare su circa 90 posizioni su fondi vincolati (europei, regionali) e 60-70 su fondi “INFN” a fronte di un totale ottenuto dalle proiezioni dei numeri attuali di circa 240-250 unità.
Inoltre, anche se la Pianta Organica venisse ampliata a includere come capacità le persone a tempo determinato, un turn over di una trentina, ottimisticamente, di posizioni all’anno, porterebbe a trasmutare le attuali posizioni da tempo determinato a indeterminato in un periodo di circa 5-7 anni, bloccando implicitamente le immissioni di coloro che attualmente si affacciano al tempo determinato.

Capacità dei fondi destinabili al tempo determinato e flussi di assorbimento per il tempo indeterminato sono compatibili con numeri di tempo determinato inferiori agli attuali.

L’Ente sta elaborando incentivazioni di sblocchi sia nell’ambito universitario che in ambito del mondo produttivo per preservare la qualità e la competenza del personale che comunque ha collaborato con l’Istituto alla realizzazione dei propri programmi di ricerca. Contemporaneamente, a partire da questo direttivo, si stanno allineando tutti i contratti su fondi non vincolati a fine luglio.
Diffondere il personale “INFN” sia nel mondo universitario che in quello produttivo da un lato rinforza la sinergia con l’università, asse portante delle attività dell’Istituto, e vuole dall’altro fertilizzare la ricerca nel mondo produttivo, con prospettive di un contributo degli investimenti industriali futuri nelle collaborazioni con l’Ente, motore di un aumento di attività e di occupazione all’interno dell’Ente.
Azioni sul documento
« ottobre 2017 »
ottobre
lumamegivesado
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031